mercoledì 1 dicembre 2010

Gli Struffoli Napoletani... con un ingrediente insolito!


Allora ragazzuole come va? qui da me son quasi 20 giorni che piove ininterrottamente e non se ne può proprio più!!!
Sul fronte personale... come avrete notato mi sono decisa a mettere una foto del profilo più aggiornata... e la cosa sembra avermi portato bene, perchè sono stata a controllo dalla dietologa ed in 15 giorni ho perso già 3 kg e mi sono sgonfiata tantissimo! Alleluia!!!!
Si, lo so che forse è un pò presto per postare i dolci natalizi... ma d'altronde tante di voi non hanno mai provato a fare in casa gli struffoli, quindi ho pensato che magari potete cominciare ad allenarvi!!!
Io li adoro, ne mangerei quintalate... ma mi sono limitata ad assaggiarne giusto mezzo cucchiaio, solo per vedere come erano venuti e come di mantenevano!
Di solito a casa mia è tradizione prepararli per il giorno dell'Immacolata... io quest'anno mi sono un pò anticipata... semplicemente perchè avevo un pò di pasta madre da smaltire... ed ho trovato una ricettina che stuzzicava!!!
Di sicuro i puristi staranno storcendo il naso: si, lo so che nei veri Struffoli Napoletani non ci va nè il lievito di birra, nè il bicarbonato nè la pasta madre... ma tante ricette ne prevedono l'uso ed io quest'anno ho deciso di usare proprio il "criscito" che una gentilissima cookina mi ha regalato al raduno!!!
Ingredienti:
500 gr di farina 00
40 gr di pasta madre
2 uova intere
2 tuorli
200 gr di zucchero
50 gr di burro morbido
2 tappini di anice
scorza di limone
1 pizzico di sale
olio per friggere
300 gr di miele millefiori
1/2 bicchiere d'acqua
1/2 bicchiere di liquore profumato
zucchero
confettini diavoletti
Io ho rinfrescato la mia pasta madre la sera prima... poi di nuovo al mattino e verso l'ora di pranzo ho impastato...
Ho sciolto la pm con le uova ed il liquore, poi ho unito la farina e lo zucchero ed ho cominciato ad impastare...ho aggiunto la scorza di limone grattugiata, il sale ed il burro: deve risultare una pasta soda (non frollosa ma neppure briochosa).
L'ho lasciata riposare coperta per un paio d'ore: non deve lievitare, ma assestarsi.
Trascorso il tempo di riposo, sulla spianatoia infarinata ho formato tanti salsicciotti di pasta più sottili di un dito e li ho tagliati a tocchettini: mano mano ho traferito questi tocchettini su un vassoio ben infarinato.
Ho scaldato l'olio in una pentola dai bordi alti e ho fritto i miei struffoli: i tocchettini sono diventati delle bellissime palline dorate!
Quando friggete fate attenzione: basta un attimo e gli struffoli si bruciano... e dopo 2-3 fritture l'olio comincerà a schiumare: è colpa delle uova contenute nella pasta, ma voi non demordete: rigirate gli struffoli con una schiumarola ed abbassate leggermente la fiamma.
Lasciate sgocciolare gli struffoli su un letto di carta da cucina.
In un'altra pentola mettete un paio di cucchiai di zucchero e il mezzo bicchiere di acqua ed il mezzo bicchiere di liquore profumato... appena lo zucchero si sarà sciolto aggiungete il miele e portate a leggera ebollizione e spegnete: versateci dentro gli struffoli e rigirateli perbene... disponeteli in un vassoio dai bordi alti e decorateli coi confettini...
Io sono rimasta molto soddisfatta da questi struffoli: hanno una consistenza frollosa, ma non sono duri come sassi... e sono venuti proprio come piacciono a me: piccoli e tondi!!!
provateli... anche senza pm.... al suo posto usate un pizzico di lievito di birra!!!
Potete anche conservare gli struffoli fritti: basta chiuderli bene in un sacchetto per alimenti e si mantengono fragranti!
Con questa ricetta partecipo al Mercoledì di Zucchero&Cannella con le ricette con la pasta madre...

Ed anche alla raccolta di Ornella sui dolci natalizi...














13 commenti:

  1. io non storco il nase un paio di anni fa anche io l'ho utilizzato per farli ed erano buonissimi!

    RispondiElimina
  2. Io ormai la pasta madre la uso per tante cose..quindi nessun problema..mi copio la tua ricetta!!!

    RispondiElimina
  3. che brava, sono perfetti, i miei complimenti... posso uno? per la merenda....

    RispondiElimina
  4. Enzaaaaaaa mi piace moltissimo la nuova immagine....hai un sorriso bellissimo!!!
    Non ho mai mangiato gli strufoli, ma secondo me un pizzico di lievito non fa mai male in queste preparazioni.

    RispondiElimina
  5. Ciao Enza lieta di conoscerti! Ti ringrazio infinitamente per aver arricchito la mia raccolta con la tua bellissima ricetta! A presto!

    RispondiElimina
  6. hai idea di quanti ne prepari per natale...chili e chili.. :)

    RispondiElimina
  7. Che belliiiii...li preparava sempre mia nonna, non so il tempo che non li mangio, magari con questa ricettina potrei provare io a farli!!!
    Complimenti e buon lavoro

    RispondiElimina
  8. Gli struffoli li ho mangiati solo una volta. Proverò a cucinarli anche io. Questi sono veramente buonissimi!! Complimenti!

    RispondiElimina
  9. Non li ho mai fatti ma mi hanno sempre tentata!!!
    Bravissima

    RispondiElimina
  10. Anche tu hai fatto gli strufoli li ho appena visti da saretta...li devo provare i tuoi mi stanno invogliando!

    RispondiElimina
  11. Buonissimi...vorrei provarli......

    RispondiElimina
  12. ciao Enza, i tuoi struffoli sono bellissimi, per l'Immacolata anche noi li prepariamo sempre insieme alle zeppolelle fritte di patate eh eh eh...le nostre tradizioni sono davvero super-golose non trovi e per chi è a dieta come noi, a proposito complimenti per i 3 kg, è molto difficile resistere!
    un abbraccio e buon mese di dicembre
    dida

    RispondiElimina