sabato 10 aprile 2010

Brioche Annetta...


Ultimamente mi è presa la mania delle brioche fatte in casa! E devo dire che i risultati sono davvero sorprendenti... altro che le classiche merende confezionate... piene di aromi artificiali e conservanti!
Ieri mattina mi è venuta voglia di pasticciare... ma ancora sazia dall'abbuffata di pastiere di grano non avevo voglia di dolcetti... però ho pensato che delle belle brioche morbide e profumate, da consumare a colazione sarebbero state l'ideale... così mi sono messa a sfogliare qualche vecchio numero di PiùDolci... ed è saltata fuori questa sorta di brioche... che mi ha catapultata indietro nel tempo: quando ero più piccola mia mamma le comprava spesso... per poi usarla, farcita di nutella, come merenda! E secondo voi potevo non provarla???

Dal primo piano qua sopra si vede com'è soffice e ben lievitata la mollica!
Come ho detto la ricetta l'ho presa dal giornale... ma l'ho adattata ai miei gusti ed alle mie esigenze, modificandone anche un pò il procedimento... per chi fosse curiosa di leggere la versione originale.... vi dico che l'ho tratta dal numero 110 del Febbraio 2009.
Ingredienti:
750 gr di farina manitoba
250 gr di farina 00
25 gr di lievito
500 gr di latte tiepido
120 gr di zucchero
180 gr di burro
2 uova
1 pizzico di sale
estratto di vaniglia liquida
Nella ciotola misceliamo le due farine e creiamo una fontana ... facciamo sciogliere il lievito con 2 cucchiaini di zucchero (io non li ho presi dallo zucchero pesato) e poco latte e versiamolo al centro della fontana: copriamo con pellicola e lasciamo fermentare per una trentina di minuti.
Trascorso questo tempo, aggiungiamo lo zucchero, le uova e cominciamo a lavorare aggiungendo il latte a filo (ma non usatelo tutto)... quando la pasta vi sembrerà piuttosto amalgamata aggiungete il sale, l'aroma e 140 gr di burro morbido a pezzettini... Lavoriamo senza aggiungere liquidi... dobbiamo dare il tempo al burro di sciogliersi ed amalgamarsi all'impasto... Se il composto fosse duro aggiungete il latte goccia a goccia... Tenete presente che la pasta brioche è molto morbida ed all'inizio sembra quasi molle: ma trattenetevi dall'aggiungere farina... o avrete un risultato finale duro e gommoso.
Io ho lavorato la pasta con il Kenwood, gancio a uncino, ed ho impiegato circa 15 minuti per incordarla... quindi dovete pazientare ed attendere che l'impasto si stacchi dalle pareti della ciotola: la pasta dovrà essere morbida e liscia ma estremamente elastica...
Copritela con pellicola e lasciatela riposare per circa 1 ora (dipende anche dalla temperatura).
Io ho poi suddiviso la mia pasta lievitata in pezzetti da 80 gr cadauno e ad ogni pezzetto ho dato le pieghe del tipo a 2: ho preso un lembo e portato verso il centro, un altro lembo e portato verso il centro... e così via per i 4 angoli... Poi ho capovolto e cercato di arrotondare: queste pieghe aiutano la pasta a gonfiare di più verso l'alto!
Ho adagiato le palline in uan teglia unta ed infarinata, accostandole ma senza pressarle (infatti ho usato una teglia grande ed una più piccola), le ho coperte sempre con pellicola e lasciate riposare un'altra oretta.
Il forno l'ho preriscaldato accendendolo circa mezz'ora prima...
Ho pennellato la superficie delle brioche col burro rimasto fuso ed infornate a 175° per circa 35 minuti...
Nella sequenza sotto potete notare la differenza fra le brioche appena formate... dopo il riposo... e dopo la cottura... guardate come sono triplicate di volume!!!

L'aroma che si è meravigliosamente sprigionato in cottura e che poi si è diffuso in tutta la casa... è qualcosa di indescrivibile!!!
Guardate come sono soffici!

Devo dire che sono davvero buone... morbide.... soffici.... leggere... e sono anche piuttosto semplici da fare!

L'unica cosa che cambierò sarà il peso delle brioche crude: la prossima volta farò i pezzetti da 40 gr... perchè quelle che comprava mia mamma erano proprio piccine rispetto alle mie!
Secondo me sono molto adatte anche a presenziare in un buffet: farcite di nutella o crema...
Insomma... che altro dirvi??? provatele...perchè secondo me meritano davvero tanto!!! Ma mi raccomando servitele spolverizzate da poco zucchero a velo... io nella fretta di fare le foto me ne sono dimenticata! Pardon!
e Buona Domenica a tutte!


















18 commenti:

  1. Bella riuscita , cosi soffice ...buoni!

    RispondiElimina
  2. quanto mi piacciono le brioches...queste sembrano davvero buone, sofficiose... bravissima

    RispondiElimina
  3. sembrano proprio buone, questa me la segno...piacciono tanto a mio marito questo tipo di brioche. Brava Enza camplimenti, e buona domenica.

    RispondiElimina
  4. Fanno venire l'acquolina in bocca questi dolcetti! Io poi me li immagino con la crema pasticcera! che profumo...

    RispondiElimina
  5. Buone le tue brioche. Fanno venire una voglia :d

    RispondiElimina
  6. si vede tutta la sofficità !! bellissime !! ciao!

    RispondiElimina
  7. ciao e Grazie a Tutte ragazze!
    provatele queste brioche... sono davvero morbidissime... e leggere... :D

    RispondiElimina
  8. eheheh ti sei dimenticata di mettere lo zucchero nella fretta di fare le foto o di mangiarle?
    Non è che hai qualche dritta su come potrei condervarle? le surgelo prima o dopo cotte?

    RispondiElimina
  9. ahahahahaahah Elenuccia... m'hai scoperta subito!!!
    cmq io per mia preferenza personale, congelo da crudo prima dell'ultima lievitazione, poi la sera prima tiro fuori... lascio scongelare e lievitare tutta la notte ed al mattino inforno... per poi mangiare caldo e morbido!!!
    :D

    RispondiElimina
  10. wow...io adoro queste cose enzuccia...si sono venute benissimo e d'altronde sembrano dawero sofficissime...ma sai io sn un po fissata su ste cose e vorrei sapere (se ti sn rimaste magari in giornata o il giorno dopo)come si sn mantenute???è cambiata la sofficità???baci baci

    RispondiElimina
  11. Enza..caspita sembrano di un soffice pazzesco!!!
    Bravissima!!!

    RispondiElimina
  12. ciao Morè... grazie.... i complimenti della maestra fanno sempre un gran piacere!

    Wèèèè Mariii! certo la sofficità un pochetto cambia.... d'altronde non hanno additivi chimici... però sai stamattina ne ho mangiata una centrale e la mollica era ancora mooooooolto morbida!!!!

    RispondiElimina
  13. hai mangiato oggi quella di 4 giorni fa o l'hai rifatta??????????
    baciiiiiiiii

    RispondiElimina
  14. ciao Enza anch'io adoro le brioche...hai proprio ragione queste mi ricordano tanto quelle che mamma mi farciva con la nutella, si chiamavano le "parigine", ti sono venute una meraviglia sei bravissima, baci baci!!!!

    RispondiElimina
  15. Mariii.... ho mangiato una di quelle fatte venerdì pomeriggio.... le tengo chiuse in un sacchetto per alimenti... e ci faccio colazione al mattino: una bella brioche e un buon bicchiere di succo di frutta!!!

    Ciao Marcella... ah, allora non ero l'unica a mangiarle!!!! ;-)

    RispondiElimina
  16. Vorrei anche un grande complimento. Questa è una ricetta molto buona e gustosa.

    RispondiElimina
  17. mamma che buone queste!!! io adoro le brioche da colazione..

    RispondiElimina
  18. grazie Nicoletta... provale allora! :D

    RispondiElimina