lunedì 27 gennaio 2014

Pane Challah… e inauguriamo il 2014…

 

Collage1064

E’ passato quasi un mese dall’inizio dell’anno e ancora non ho pubblicato un post su questo blog.

La voglia di scrivere non c’era.

Troppe situazioni accavallate, troppi sentimenti contrastanti, troppa pesantezza nella vita quotidiana… E quando non sono serena non riesco a scrivere come se nulla fosse.

Però ad un certo punto bisogna ripartire. E quindi eccomi qua.

Riparto da un pane di tradizione ebraica, di cui ignoravo l’esistenza finchè non ho visto una puntata di un programma tv e ne sono rimasta incuriosita.

Ho girovagato un pò in rete per capire di cosa si parlava e mi sono lasciata tentare dalla ricetta molto semplice e pulita presa da un sito americano.

 

 

  Collage1065   

 

Pane Challah:

ingredienti:

335 g farina 0

165 g farina Manitoba

27 g zucchero

38 g tuorli

70 g uova intere

37 g olio di semi di mais

160 g acqua

9 g sale

12,5 g lievito di birra fresco

1 uovo per spennellare

Nella ciotola della planetaria munita di gancio ad uncino, miscelare le farine e sbriciolarvi il lievito al centro, aggiungere lo zucchero e l’acqua e avviare a velocità bassa. Aggiungere le uova (battute a parte), l’olio ed il sale e lasciare incordare. L’impasto è abbastanza sostenuto e non avrete particolari difficoltà. 

Far lievitare per 2 ore facendo le pieghe del 1° tipo (cioè la piega a 3) dopo un’ora (stavolta non ho fatto una lunga lievitazione perchè avevo mille impegni nei giorni successivi,  ma mi riprometto di farlo per vedere la differenza). 

Pesare l’impasto e dividerlo in parti uguali: io in 6 pezzi.

Lavorate ogni pezzo con delicatezza sul piano non infarinato: l’impasto non è appiccicoso e la farina in eccesso potrebbe essere compromettente perchè non si riuscirebbe a far scivolare bene la pasta.

Formate dei conrdoncini di uguale lunghezza e spessore. Quando l’impasto tende a tornare indietro smettere e passare alla pallina successiva.  Intrecciare a questo punto i cordoncini ma non troppo strettamente, così che l’impasto abbia spazio per lievitare senza deformare la pagnotta finale.

Io avevo in mente di provare la treccia a 6 capi ed ho provato anche a fare un passo passo fotografico, ma poi ad un certo punto mi sono persa nei cordoncini e nei passaggi e ho lasciato perdere le foto.

Il risultato finale mi è comunque piaciuto esteticamente.:D Collage1063

Coprite ogni pane che avrete formato con del cellophane e fate lievitare per un’ora e mezza-due ore a 22 °C (come sempre dipende dal vostro ambiente).

Collage1066

Preriscaldare il forno a 200 °C.

Prima di infornare il pane spennellarne accuratamente tutta la superficie con un uovo sbattuto insieme a 1-2 cucchiai di acqua.

Infornare per 30 minuti circa o fino a quando, bussando con le nocche sul fondo della pagnotta, questa non suonerà vuota. Coprire con un foglio di alluminio se la superficie dovesse colorirsi troppo.

Se dopo mezz’ora la pagnotta non è ancora cotta, abbassare la temperatura di 10 °C e proseguire la cottura per altri 10 minuti, prima di verificare nuovamente il punto di cottura.

A me comunque sono stati sufficienti 25 minuti.

Collage1068

Il risultato è stato decisamente sorprendente: un pane profumato e morbidissimo, molto simile al nostro panbrioche ma meno dolce… la pellicina che lo ricopre è sottilissima e morbida, e la mollica è una vera nuvola: io l’ho sfornato alle 18.00 del pomeriggio e conservato in un semplice sacchetto per alimenti ed il giorno dopo a pranzo era ancora  come appena fatto.

Collage1067

9 commenti:

  1. ti e venuto bellissimo: e` buonissimo io lo compro qua al supermercato ma ce il panificio dentro te lo danno caldo caldo che buono: e fanno anche I frech toast una meraviglia con il challah ciao sei superrrr!

    RispondiElimina
  2. Conosco questo pane è buonissimo e ti è venuto benissimo,complimenti

    RispondiElimina
  3. Complimenti deve essere davvero buonissimo!!! Ti seguo con piacere ; )

    RispondiElimina
  4. ciao...seguo il tuo blog gia da un bel po...io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca...se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti...per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password...poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog...ne sarei molto onorata...grazie mille...

    RispondiElimina
  5. This is the right blog for anyone who hopes to
    understand this topic. You realize so much its almost tough to argue with
    you (not that I really will need to…HaHa).

    You certainly put a brand new spin on a subject which has been
    discussed for ages. Wonderful stuff, just wonderful!

    Here is my blog post :: Edgard Romero Lazo

    RispondiElimina
  6. Ciao!!! E' con grande piacere che ti annuncio di averti conferito il premio "The versatile blogger award", perchè seguo spesso il tuo blog ed è sempre fonte di idee e insegnamenti. Tutte le informazioni e le regole del premio le trovi nel post dedicato sul mio blog.
    http://mirella-cucinaealtrepassioni.blogspot.it/2014/03/the-versatile-blogger-un-premio.html
    A presto!!!
    Mirella

    RispondiElimina
  7. Hi it's me, I am also visiting this web page regularly, this web site is really nice and the viewers are really sharing
    good thoughts. naprawa rolet pks opole rozkład [baart.net.pl] naprawa rolet opole 24 godz

    RispondiElimina