venerdì 20 maggio 2011

Torta Topolino e la Playhouse



Quando, 10 anni fa, mi sono sposata, non sapevo fare neppure un uovo fritto. E vi assicuro che non è una battuta. E' proprio un dato di fatto. Però ero armata di buona volontà.

E ci sono cose, di quel periodo, che restano indelebili nella mente.

Pochi giorni dopo essere rientrati dal viaggio di nozze, ho acquistato una rivista... un giornale semplice, senza troppe pretese... uno di quelli che farebbero impallidire i pluripremiati chef Michelin, uno di quelli che elergivano una ricetta per ogni giorno del mese, uno di quelli che la ricetta la spiegavano piuttosto sommariamente.

Ed io, giovane ed inesperta mogliettina, desiderosa di preparare una pietanza prelibata per la cena, mi sono lasciata conquistare dall'appetitosa foto di "semplici" scaloppine ai funghi.

Embè, direte voi... che ci vuole a farle???!

In effetti non è nulla di complicato. A patto, però, di sapere quali sono i rischi a cui si va incontro. Ma io quei rischi non li conoscevo. E ho cominciato a preparare le scaloppine, seguendo la ricetta punto per punto.

"Trifolare i funghi affettati sottili in olio e burro"... e fin qui ci sono arrivata.

"Infarinare le scaloppine" ... e pure questo è alla mia portata.

"Insaporire le scaloppine in padella con olio e burro"... ok, ce la posso fare.

"Versare un bicchierino di brandy e lasciarlo evaporare" ... e qui c'è l'inghippo.

Innanzitutto, la quantità è imprecisata... e siccome è sempre meglio abbondare, io ho usato un bicchiere da acqua come misurino. E siccome non c'era scritto da nessuna parte, non ho abbassato la fiamma sotto la padella. E sempre perchè non era specificato il contrario, ho versato il liquore tutto d'un botto.

Il risultato?

Delle scaloppine flambè.

Solo che io, giovane ed inesperta, mi sono spaventata a morte vedendo le fiamme alzarsi dalla padella ed arrivare a lambire la cappa ... così in un attimo di folle lucidità (o di lucida follia, decidete voi!) ho afferrato la padella con entrambe le mani ed ho cominciato a girare attorno al tavolo, come un'ossessa, urlando a squarciagola "il fuoco! và a fuocoooo" per richiamare l'attenzione della mia cara metà, intenta a docciarsi.

Immagino che non debba spiegarvi lo sguardo che mi ha rivolto, dopo essere accorso ancora gocciolante ed aver semplicemente messo un coperchio sulla padella: (O_O) ...

Ecco... questo è uno dei momenti che non dimenticherò mai.

La torta che vi presento oggi mi è stata espressamente richiesta per il primo compleanno di un bimbo... la mamma ne aveva vista una simile sul web... io ho cercato comunque di personalizzarla il più possibile.

La base è un pds, con bagna al vermouth bianco e succo di fragola, farcito con crema di mascarpone e latte condensato, arricchita da fragole fresche. Il piano superiore è un pds non farcito, poichè la torta non doveva essere eccessivamente grande.

Alcuni particolari della Playhouse stilizzata...

Altra panoramica generale... La copertura e le decorazioni sono realizzate in pasta di zucchero ... Topolino e Pluto li ho modellati completamente a mano e sono poco più grandi di un comune bicchierino da caffè usa-e-getta ...


Qui sotto potete vedere Topolino in primo piano... non è venuto proprio perfetto... avrei voluto migliorare un pò il viso, ma dopo averlo rifatto 3 volte... mi sono arresa alla stanchezza!

Qui invece alcuni particolari: innanzitutto Topolino e Pluto... e poi la mini-cake, che ho usato anche come supporto per la candelina...



Mi piaceva molto l'idea di rendere la torta molto colorata... e quindi ho distribuito sulle basi tanti piccoli pois e tanti cerchi concentrici, in maniera quasi casuale... per dare anche un tocco di naturalezza all'insieme....
Le basi sono poi rifinite con ghiaccia gialla con sfumature rosse...

Il mio piccolo critico di casa è rimasto entusiasta alla vista della torta e mi ha dato la sua approvazione, cito le sue testuali parole: "si, mamma, questa torta è proprio fantasticamente colorata... fa venire proprio voglia di fare il compleanno! "...

Nell'insieme sono rimasta molto soddisfatta anche io... ed a voi come sembra?














10 commenti:

  1. hahaha troppo bella la cosa delle scaloppine flambè!! in effetti a volte quando si scrivono i procedimenti delle ricette si da per scontato cose che magari invece non lo sono.
    Mi immagino la faccia del marito :)))

    RispondiElimina
  2. penso che un pò tutte abbiamo fatto questi incidenti di percorso!!!!!!! adesso sei una maga.

    RispondiElimina
  3. e vabè teso'....davi buoni segni di ignopazzia gia 10 anni fà....sant'uomo colui che ti sopporta...ahahahha
    invece concordo con il critico...questa torta fa venire voglia di fare il compleanno...ma non io...un bimboooooo
    non dovrei dirtelo...perchè mi hao letteralmente obbbligata a venire qui da te...ma....brava brava bravaaaaa
    ahahahahha...ti lovvooooooooooooo

    RispondiElimina
  4. Ciao Enza,
    Hahahaha avevi intenzione di ubriacare la tua metà con le scaloppine?, beh se tanto mi da tanto, che sarai capace di fare tra altri 10 anni!?
    Molto bella e allegra la torta, bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  5. ahaha!!..ma tu sei un pericolo vivente!!!..Oddio mi sembra di vederti!!..mi sembra che di strada ne hai fatta però..da incendiaria a maestra!!!!..Bella bella la torta!!

    RispondiElimina
  6. Come si dice : sbagliando s'impara...e tu hai "imparato" benissimo tant'è che adesso sei diventata una Maestra! brava, bravissima...bellissimo pluto!
    complimenti

    baci baci

    RispondiElimina
  7. Ahahahahhahaah....sei stratosferica!!!!!!Come racconti tu le cose....NESSUNA!!!!!La torta è carinissima....Bravaaaaaaaaa!!!!!un bacio megaaaaaaaa....ah...sono Antonella..l'altro amour di Lidia...^___^

    RispondiElimina
  8. @Elenuccia... infatti, ecco perchè cercodi essere sempre il più precisa possibile! ^_^

    @Fabiola... certo ognuna di noi avrà i suoi scheletri nel forno! grazie! ^_^

    @Lidia... ahhahahahahhahhahaha visto? pensa te se ci conoscevamo all'epoca! :***

    @Gabry....ciao! tutto bene? eheheheheh grazie tesoro!

    @Morena... era una scena davvero surreale... io quando ci penso rido da sola! grazie tesoro! :D

    @Chicca... grazie! oddio, maestra proprio no... ma almeno non appicco più incendi!

    @Antoooo che piacere averti anche qui! hahahaahah grazie di tutto!

    RispondiElimina
  9. CHE SPETTACOLO!!!


    Vorrei invitarti a partecipare al mio primo Contest!

    http://ziatopolinda.blogspot.com/2011/05/la-mia-versione-light-il-mio-primo.html

    Ti aspetto!!!

    RispondiElimina
  10. Sono impressionata dalla cura, dal lavoro ma anche dall'allegria che trasmette questa torta :-)

    RispondiElimina