mercoledì 16 febbraio 2011

La Torta della Nonna... a modo mio! ;-) e nuova collaborazione...

E' ufficiale: lo Pterodattilo è il dinosauro più antipatico che ci sia!
Peccato però che sia anche uno dei preferiti di mio figlio... che continua a ripetermi "mammina ma il dinosauro volante, quando lo fai??? io ce lo voglio alla mia festa! "...
Ed io sommersa di pdz, con lo zucchero a velo che vola ovunque, intenta a creare un esercito di micro-dinosauri dal faccino simpatico ed un pò goffi, sospiro... e mi chiedo perchè mai non mi sono appassionata di giardinaggio piuttosto che di torte decorate!
Io ci ho provato a fare quell'odioso Pterodattilo... che già il nome è antipatico da pronunciare!.. ma non mi viene! L'unico che mi è sembrato un pochetto più decente, dopo infinti tentativi, l'ho gelosamente salvato e custodito dove gli occhi, e le manine, del mio adorato pargolo non arrivano... ma in formato micro non ci riesco proprio a farlo!
E così sera dopo sera, ogni tanto sclero mentre provo a plasmarlo ed all'ennesimo tentativo mal riuscito recito qualche salmo in un antichissima lingua ostrogota-napoletana! O_O
Mio marito ogni tanto mi guarda e scuote il capo... ed in effetti non ha tutti i torti... perchè se non mi complico la vita io non sono felice: oltre alla torta decorata ho deciso di aggiungere delle altre cose a tema dinosauri... ed ecco perchè sto creando il micro-esercito... ma sono giunta quasi al termine della complicata operazione: stasera creo gli ultimi 4 micro-mostriciattoli... sperando di avere un'illuminazione che mi faccia plasmare dei bellissimi Pterodattili!!! ^_^

La Torta della Nonna è un pò un classico della nostra tradizione pasticcera... ne esistono infinite variazioni, con creme più o meno solide, più o meno profumate, e con una base di frolla che non è mai uguale a se stessa manco se sfogliamo 100.000 libri sul tema!
Io sinceramente ho adattato un'ottima ricetta di frolla ed una buona di crema, e le ho fatte sposare in questa crostata che incontra il favore di mio marito: è uno dei suoi dolci preferiti, e quando la faccio io cerco di riprodurre la composizione di quella che mangiava al bar nei pomeriggi piovosi di quando eravamo fidanzati! ^_^

Ingredienti per la frolla:
200 gr di zucchero a velo
80 gr di tuorli
250 gr di burro
1 gr di sale
bacca di vaniglia
La ricetta base della frolla è quella di Montersino, che ormai utilizzo sempre perchè la trovo favolosa da stendere, a cui per questa torta aggiungevo un pizzico di lievito per avere una frolla croccante al morso ma morbida all'interno... Stavolta invece ho utilizzato la farina con lievito incorporato e mi sono risparmiata un pò di lavoro!
Ingredienti per la farcia:
1 pacchetto di savoiardi
latte q.b.
30 gr di pinoli
Sono rimasta molto sorpresa dalla crema pasticcera ottenuta col preparato: una sola volta in vita mia avevo comprato quella preconfezionata e ne ero rimasta inorridita... questa invece m'è piaciuta: la crema si presenta bella liscia e vellutata, corposa ma non dura, e leggermente profumata di vaniglia...
Ho foderato una teglia da 26cm con due terzi della frolla stesa a 0.5cm di spessore, ho coperto la base con i savoiardi tagliati a metà di spessore... ho miscelato alla crema un terzo dei pinoli (che ho tenuto a bagno per una mezz'ora in acqua fredda) e l'ho versata sui savoiardi... ho coperto con strisce di frolla incrociate, ho pennellato di albume e ho cosparso coi pinoli tenuti da parte.
Ho infornato per circa 25 minuti a 180°...

Di solito per coprire la base di frolla alcuni usano i ritagli di pan di spagna... io invece trovo il sapore dei savoiardi meno invasivo...ed in più dopo la cottura risultano ancora ben compatti e non inzuppati di crema...
Il trucchetto di tenere i pinoli in acqua, invece, serve a non far bruciacchiare quelli cosparsi sulla superficie ;-)... e la pennellata di albume serve a tenerli ben ancorati alla nostra frolla!
Ne gradite un pezzettino???



Come avrete già capito, questo post serve anche a suggellare l'inizio di una nuova collaborazione con Il Molino Chiavazza, produttore di eccellenti farine, preparati per dolci e miscele per pane...
Io pian pianino sto cominciando a sperimentare con i prodotti-campione di cui mi hanno gentilmente omaggiata... e come sempre sarete voi a giudicare i risultati ottenuti!
Ora vado a preparare la colazione per il pargolo di casa... a voi auguro una Buona Giornata!






10 commenti:

  1. bella torta della nonna, ma lo ptilodattilo???? voglio vedere la fotoooo ihihihihi||||
    PS ho visto la tavola di s. valentino, ma la pasta a forma di caccavella dove l'hai comprata????
    ciaooooooo!!

    RispondiElimina
  2. Questa me la segno perchè deve essere buonissima...e torno a vedere come è finita la tua caccia allo pterodattilo!! Buona giornata ciao ;-)

    RispondiElimina
  3. Eccerto che ne gradiamo una fetta mia cara ^_^ anche io sono sempre stata un po' innoridita dai preparati per fare la crema, ma se tu dici che viene buona allora mi fido e lo provo!!
    la dritta sui pinoli è una genialata...chissà perchè non ci ho mai pensato :(

    PS: mamma mia pure lo pterodattilo devi fare o_0 ci credo che sia difficile da fare, con le ali e quel muso appuntito...

    PPS: bello il nuovo header!

    RispondiElimina
  4. una delle torte che più amo... bravissima, è stupenda!

    RispondiElimina
  5. ma che meraviglia questa torta!!e tu,sei uno spasso!!!

    RispondiElimina
  6. @Gioella... ehhhh con calma arriveranno anche le foto dei dinosauri... ;-)
    per la pasta... io qua la trovo in un 'enoteca... tu prova a mandare una mail a La Fabbrica Della Pasta: ti sapranno dire il punto vendita più vicino a te!

    @Greta... ahahahha la caccia è finita malissimo: manco quello che ho messo da parte mi piace più!!!

    @Elenuccia... sti dinosauri stanno diventando il mio incubo!
    Grazie... mi ero stufata del vecchio collage di presentazione!

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutte ragazze! :***

    RispondiElimina
  8. senti enza può esere anche a modo tuo ma mi piace u sacco quindi non problem la divorerei tutta...e non solo io anche mio marito perche gli piace tantissimo....
    baci da lia

    RispondiElimina