venerdì 5 febbraio 2010

Caprese Bianca di DeRiso...


Care amiche mie... vi lascio un'ottimo dolcino da gustare in questo weekend... una versione bianca profumata al limone della mitica Torta Caprese!
La ricetta (pubblicata su PiùDolci) è del bravo pasticcere Salvatore DeRiso... e vi assicuro che merita... a noi piace molto più questa bianca della classica al cioccolato fondente...ovvio che sui gusti personali non si discute... e qualcuno mi dirà che la Caprese tradizionale è la migliore... ma secondo me ....prima di giudicare, un'assaggino di questa dovete farlo: la pasta profumata alle mandorle... addolcita dal cioccolato bianco... col vago sentore di limone....hmmmmmmmmm è una vera delizia per il palato e per l'olfatto!
Ovviamente ... dopo una prima volta in cui ho rispettato tutti i canoni dettati dal Pasticcere... stavolta ho riadattato la ricetta secondo i nostri gusti... (e devo dire che è venuta davvero buona!) quindi vi trascrivo la ricetta originale e poi fra parentesi vi metto le mie modifiche, di cui più avanti vi spiegherò la ragione!
Ingredienti:
350 gr di uova (circa 7)
140 gr di olio extravergine d'oliva (olio di semi di mais)
170 gr di zucchero a velo
280 gr di mandorle pelate (non pelate)
250 gr di cioccolato bianco
84 gr di zucchero semolato
70 gr di fecola di patate
7 gr di lievito per dolci
42 gr di scorzette di limone candito (limoni freschi)
mezza bacca di vaniglia (essenza liquida)
Nel mixer ridurre a polvere le mandorle con lo zucchero a velo (che contenendo amido assorbe meglio l'olio della frutta secca) e i semini di vaniglia, unitevi il cioccolato tritato finemente, le scorzette tritate, la fecola ed il lievito setacciati ed un pizzico di sale.
Montate le uova intere con lo zucchero semolato... incorporate l'olio ed infine la miscela di ingredienti secchi... e non preoccupatevi se il composto sembra smontarsi: non è una massa che deve raddoppiare di volume.
Versate il composto in una tortiera (circa 26 cm di diametro) imburrata e cosparsa di fecola ed infornate a 200° per i primi 5 minuti poi abbassate a 160° e proseguite per altri 45 minuti ... fate comunque la prova stecchino....
Laciatela intiepidire nello stampo e poi sformatela sul piatto da portata... una volta fredda spolveratela abbondantemente di zucchero a velo...

Ho sostiuito l'olio Evo con quello di mais perchè lo trovo meno invadente e più delicato nei dolci... ho usato la scorza di limone fresco perchè non amo i canditi ... e ho preferito le mandorle non spellate per dare un tocco più rustico al sapore della torta....
Ma vi assicuro...che è buonissimissima da gustare! è morbida...umida e scioglievole... proprio come la versione classica ma con un tocco di aroma in più dato dal profumo dei limoni!
Ed ora vi auguro un Buon Weekend... e vi lascio con una carrellata di foto!























10 commenti:

  1. Che bontà !! complimentissimi !!!

    RispondiElimina
  2. ciao Sara!
    grazie dei complimenti!
    è sempre un piacere vederti passare!
    baci

    RispondiElimina
  3. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  4. Ciao Enza mi sono appena aggiunta ai tuoi sostenitori, trovo il tuo blog pieno di belle ricette e questa torta deve essere deliziosa, se ti va passa a trovarmi!!!

    RispondiElimina
  5. Enza Enza....ma tu forse ce l'hai con noi? perchè con tutte queste ricette una più bella dell'altra, potrei decidere di trasferirmi direttamente a casa tua, appendere il grembiule al chiodo e godermi le tue creazioni ;-)
    Bravissima come sempre!! e che bello stampo che hai!!!
    Complimenti anche per le foto, sono veramente molto accattivanti.
    Appena sono un po' più libera questa la provo di sicuro. Buon fine settimana

    RispondiElimina
  6. grazie Rossella!
    mi fa piacere consocerti...e sono già passata a dare una sbirciatina da te: bellissimo anche il tuo blog!

    ahahhahahahahahahha Elena! ti giuro che mi hai fatto scompisciare con la storia di appendere il grembiule al chiodo!
    comunque... quando vuoi...casa mia è aperta per le amiche cookine e blogger!!!!!
    per lo stampo... ihihihihihihhi ti dico che l'ho pagato carissimo... ben 3€ al mercato... ma è stata un'ottima spesa!!!!!


    per Camelia e Vincent: Grazie!!!!! è un vero onore per me essere segnalata su un sito di cucina...soprattutto visto che il mio blog è piccino piccino!
    comunque mi sono già iscritta da voi... ed appena riesco a capire come fare...inserirò anche il vostro logo!

    RispondiElimina
  7. mhhhhh....molto invitante!!Poi...hai le foto sempre così curate...veramente brava...

    RispondiElimina
  8. ciao Tami! grazie mille!
    mi fa piacere sapere che le mie foto ti piacciono...prima facevano quasi ridere (ero capace anche di mozzare una testa nell'inquadratura)... ora piano piano sto migliorando... e mi gratifica molto vedere che anche voi amiche ve ne rendiate conto!
    baci

    RispondiElimina
  9. Altro che!!!Non ho visto le prime,ma queste sono favolose... So bene di cosa parli...Ho capito pure io che la foto è tutto...piano piano...ho la digitale nuova e ci litighiamo spesso...ihihi

    RispondiElimina
  10. ahahahahahah
    e che te lo dico a fare!
    con la digitale è un rapporto di amore/odio...quando le cambio le pile...è un caos....devo riprogrammarla per i primi piani...e puntualmente non mi ricordo mai come azzo si fa!!!!!!!!!!

    RispondiElimina