sabato 22 settembre 2012

Brioche da Rosticceria Siciliana ... perchè non stiamo a pettinare le bambole!!!!




Quando si comincia a sperimentare con ingredienti insoliti, la voglia di mettere continuamente le mani in pasta ti assale come un virus... ti viene il prurito alle mani, controlli ogni 2 minuti la dispensa, dai un occhio a questa ricetta qui o a quella lì... tentenni un pò pensando "ma, forse non è il caso di produrre di nuovo" ... ed invece... invece poi ti ritrovi lì a montare il gancio della tua planetaria, a dosare farine e zucchero e lievito... tutto per la passione... passione non solo mangereccia, ma puro e semplice amore per il lievitato... pura gioia nel vedere un impasto trasformarsi sotto le tue mani e prendere vita come per magia, puro piacere nel sentire il profumo di buono che si spande per casa! 
E siccome a volte si accende la lampadina delle buone idee anche a me... questa brioche nasce proprio seguendo l'istinto e la luce della suddetta lampadina! 
Adoro l'impasto della Rosticceria Siciliana, sempre così morbido e leggero... e così mi sono detta che poteva prestarsi anche ad un impiego dolce... Detto, Fatto! Sono nate le Brioche da Rosticceria Siciliana! ^_^

  

Brioche da Rosticceria Siciliana:
Ingredienti:
100 gr di farina di riso
200 gr di manitoba
200 gr di farina 0
10 gr di sale
50 gr di burro bavarese
100 gr di zucchero
15 gr di lievito
250 gr di latte di soia
10 gr di latte in polvere
10 gr di malto d'orzo

Come sempre ho miscelato le farine ed il latte in polvere, ho aggiunto zucchero, lievito sbriciolato e malto d'orzo, metà liquido ed ho avviato la planetaria a velocità bassa... ho aggiunto il burro a pezzetti, il sale ed il resto del liquido a filo...  Non è una pasta briochata nel vero senso del termine, per cui si presenta ben compatta ed amalgamata in pochi minuti. 
Ho scaravoltato l apasta sul piano di lavoro e l'ho divisa in porzioni da 80gr l'una... poi ad ogni porzione ho dato un giro di pieghe del tipo a 2, che ho cercato di render nella sequenza fotografica sotto:

 
Ho delicatamente appiattito la pasta, ho preso un lembo e l'ho portato verso l'interno, poi un altro lembo, e così via in senso orario e fino a chiudere la pasta su se stessa... ho fissato con delicatezza questa chiusura, l'ho rivoltata per averla nel lato basso e ho arrotondato per ottenere una pallina... 
Ho disposto le palline in una teglia tonda, in una forma similare al danubio (ma possono andare anche singole come la brioche classica) e le ho lasciate lievitare per circa 2 ore e mezzo.... o perlomeno fino al raddoppio. 
Ho pennellato la superficie con un turolo diluito con panna liquida, cosparso di granella di zucchero e poi le ho infornate a 225° per 12 minuti. Come sempre il forno va preriscaldato almeno 20 minuti e le brioche vanno controllate a vista!!!

  
Ed ecco il risultato... una brioche leggera, molto morbida , con una mollica nient'affatto ammassata e con una pasta non eccessivamente dolce, per sposarsi appieno con farce goduriose e non risultare stomachevole! 

 



17 commenti:

  1. e io si che conosco quel prurito quel girovagare anche stanca morta tra la dispensa chiudi e apri apri e chiudi giornali qua' giornali la' per cercare anche un impasto veloce veloce per appagare i sensi ^.^ adoro i lievitati e questa brioche devo provarla con farina di riso e latte di soia

    RispondiElimina
  2. Interessanteee! Anche a me piace fare i lievitati, danno molta soddisfazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero.... è una delle magie più belle in cucina!

      Elimina
  3. ...........sono svenuta!!Enza stracopio...sono spettacolari!!!!buon w.e.

    RispondiElimina
  4. bravissima. Mi segno la ricetta!

    RispondiElimina
  5. Spettacolo!!!!! credi che mettendo della marmellata o nutella all interno prima che lievitano rimangono lo stesso sufficientemente morbide???

    Tu le hai messe nella tegliae le hai sistemate a forma di danubiio??

    Anna Fano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, perchè ne metti un cucchiano, non è ke ti stressa la lievitazione il ripieno! si io le ho fatte a forma di danubio in una teglia tonda :-)

      Elimina
  6. Hanno un ottimo aspetto!!!!!
    Bravissima
    Ciaooo

    RispondiElimina
  7. ....mi fanno impazzire i tuoi lievitati!!!!! oltre che tutto il resto!!!!!

    RispondiElimina
  8. Enza che buoni :D
    ed hanno un aspetto...
    Buon week end.

    RispondiElimina
  9. fantastici i tuoi lievitati...brava Enza ^_^

    RispondiElimina
  10. Enzuccia questa mi aspetta al varco ;D

    RispondiElimina