venerdì 20 aprile 2012

Treccia di Semola con Ricotta ...

Stamattina c'ho un sonno incredibile!
Stanotte ho dormito poco e male... di un sonno agitato, con qualche sogno che deve avermi infatsidito ma di cui non ricordo quasi nulla...
Adesso me ne tornerei molto volentieri sotto le coperte... ma approfitto della tregua ke sembra aver concesso la pioggia per uscire un pò...

La ricetta di questa treccia viene da un vecchio numero di Sale&Pepe... io amo il pane un pò rustico, e l'uso della ricotta tra gli ingredienti mi ha incuriosita subito!

Ingredienti:
250 gr di semola rimacinata
250 gr di farina 00
160 gr di ricotta asciutta
12 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaio di malto d'orzo
25 gr di olio evo
5 gr di sale fino
2 dl di acqua circa
una manciata di sale grosso
1 manciata di Fiocchi di Sale di Cipro
Setacciate le farine e al centor sbriciolatevi il lievito di birra e versateci sopra il malto: così cominciamo a nutrire subito il nostro lievito!
Aggiungete la ricotta (io ho usato un tipo vaccino molto delicato... non usate quella in vaschetta da supermercato che non sa di niente!), l'olio e l'acqua a filo e cominciate ad impastare... Quando l'impasto comincia a rapprendersi aggiungete il sale e l'acqua restante a filo: come sempre con l'acqua dovete regolarvi in base alla vostra esperienza: l'impasto deve presentarsi morbido ma compatto... sembrerà un pò colloso per via della ricotta, ma un paio di ribattute a mano sulla spianatoia lo renderanno liscio e perfetto.
Copriamolo e lasciamolo riposare per un'ora e mezza.
Dividiamo l'impasto in 3 parti uguali e formiamo dei cordoncini non troppo sottili (ed io invece ho sbagliato... ma sono una schiappa con le trecce!!!) e cominciamo ad intrecciarli tra loro. Quest'operazione conviene farla direttamente nella teglia coperta da carta forno.
Coprite la treccia e fatela riposare per un'altra ora e mezza.
Preriscaldate il forno a 220° .... pennellate la treccia con pochissimo olio, cospargete il sale grosso ed i Fiocchi di Sale sulla superficie ed infornate per circa 30 minuti.
Io non avevo mai usato i fiocchi di sale e nel timore di sbagliare ho preferito miscelarli al sale grosso... ma potete tranquillamente utilizzarne un solo tipo.
Ho usato il sale in superficie perchè nella ricetta originale era prevista ricotta di pecora che è molto più sapida di quella normale... quindi per non avere un pane troppo sciocco ho messo un pò di sapore sopra!

La mollica è finissima e molto leggera... la presenza della semola le regala quel bellissimo colore dorato!


Annunciazione Annunciazione:
per qualche giorno sarò senza connessione
causa cambio gestore telefonico...
quindi scusatemi se sarò assente dal mio e dai vostri blog!
A presto!

12 commenti:

  1. Quei fiocchetti di sale...uuuhhhmmmm sulla treccia e con la ricotta ci stanno alla perfezione... Anche io ciò sonno...tanto ma tanto sonno, ma son pure a 300km da casa...ciao.

    RispondiElimina
  2. Sonno tormentato pure io!!! non so se sia pure il tempo da lupi! Una treccia del genere consolerebbe davvero! La ricotta deve dar morbidezza! Bella ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, infatti la mollica è morbidissima!!!

      Elimina
  3. Ciao Enza, scusa se e' da un po' che non passo a salutarti ma e' un periodo schifoso al lavoro :(
    Anche io poco tempo fa ho fatto dei panini alla ricotta ed erano venuti deliziosi, ma non con la semola. Questa ricetta mi intriga troppo perche' il pane di semola secondo me e' ancora piu' buono di quello comune quindi con la ricotta deve essere proprio super.

    RispondiElimina
  4. che aspetto soffice e anche a me incuriosisce l'uso della ricotta
    brava! e buon we

    RispondiElimina
  5. L'interno è divino... la mollica una nuvola gialla ^__^ chissà il profumino che inebriava nella tua cucina!
    buona domenica
    a presto
    terry

    RispondiElimina
  6. Enza, non ho dubbi che questo pane sia la fine del mondo!
    Un abbraccio e buon 25 aprile!
    Francesco82

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ke piacere sarà riabbracciarti il mese prossimo!!!

      Elimina