venerdì 6 maggio 2011

Panini Dolci e Soffici...



Oggi sono di buonumore.

Sarà che il cielo è limpido e splende il sole.

Sarà che ieri ho trascorso una bella mattinata a pasticciare in cucina con un'amica.

Sarà che mio figlio ha mangiato entusiasta il frutto delle mie fatiche e poi mi ha elargito un bacio ed un abbraccio.

Sarà che ho trascorso un pomeriggio di relax a cazzeggiare su fb ed a farmi 4 sane risate come non succedeva da tempo.

Sarà che nonostante la lontananza fisica alcune persone le sento molto più vicine di quelle che mi vivono a 4 passi e che nonostante si comunichi attraverso un freddo monitor trasmettono più calore di una stufa!
Comunque sia, oggi sto bene... e mi pare che tutto attorno a me ruoti in maniera diversa!


Qualche settimana fa, ero da sola, quasi in crisi mistica!, ed avevo una voglia matta di pasticciare... ma non un dolce, che ero in piena produzione colomba, nè un rustico, che essendo da sola non potevo certo mangiare tutto... allora gira e gira mi sono imbattuta in una ricetta semplicissima e velocissima di panini semidolci... di quelli che mio figlio mangia volentieri a merenda ben imbottiti di nutella, e quindi è stato amore a prima vista!

La ricetta originale l'ho vista sul forum di Gennarino... io l'ho letta, l'ho studiata e l'ho un pò adattata alle mie esigenze, come al solito! :D

Ingredienti:

250 ml di acqua

130 gr di zucchero

55 gr di burro a dadini

18 gr di lievito di birra

50 ml di latte bollente

2 uova

550 gr di farina manitoba

200 gr di farina 0

100 gr di farina di riso

1 cucchiaino di sale

burro fuso q.b.

Mettere nella ciotola della planetaria il latte bollente e 200 ml di acqua bollente, con 115 gr di zucchero ed il burro... lasciamo riposare per una decina di minuti: per effetto del calore sia il burro che lo zucchero si scioglieranno, e la temperatura dell'insieme si abbasserà.

In una tazza uniamo il lievito sbriciolato con lo zucchero restante e 50 ml di acqua... lasciamolo riposare per attivare la fermentazione ... poi aggiungiamolo nella ciotola della planetaria ed uniamo anche le uova: diamo una giratina per amalgamare il tutto e cominciamo ad aggiungere le farine mano a mano... in ultimo aggiungiamo il sale.

L'impasto non necessita di incordare: è morbido, ma ben compatto di suo; quindi è fattibilissimo anche a mano.

Diamogli una ribaltata anche a mano, per renderlo liscio ed omogeneo, poi dividiamolo in due e formiamo due pagnottine, che lasceremo riposare coperte per una mezz'ora.

Riprendiamo le pagnotte e senza strapazzarle troppo, ricaviamo 6 pezzi da ognuna e formiamo i panini: io ne ho fatto qualcuno in forma classico a filoncino e qualcuno annodato su se stesso per variare un pò...

Lasciamoli lievitare finchè raddoppiano di volume (circa un'oretta) e poi pennelliamoli con attenzione con il burro fuso... inforniamoli a 180° per una quindicina di minuti: come sempre i tempi di cottura sono indicativi e dovrete regolarvi voi.

Appena sfornate i panini, se li desiderate con la crosta molto morbida pennellateli ancora col burro fuso: non abbiate paura perchè non risultano affatto pesanti!

Il panino annodato è piuttosto semplice da fare: si crea un cordoncino con la pasta e si forma un nodo... l'estremità che resta pendente si ferma sulla parte di sotto... ed il gioco è fatto!

E questo è l'interno... morbido ed arioso... ben chiusi in un sacchetto per alimenti si sono mantenuti moooooolto morbidi per 3 giorni.
Non sono eccessivamente dolci, ma vi sconsiglio di aumentare lo zucchero nell'impasto per non alterare le proporzioni dell'impasto... piuttosto dopo averli pennellati col burro fuso, cospargeteli di zucchero...


Non mi resta che augurarvi buon weekend e buon pasticciamento in cucina!











8 commenti:

  1. Sono meravigliosi ^__^ E danno proprio l'idea di nuvolette soffici soffici. Ho sempre avuto paura ad usare la farina di riso nei lievitati ma il tuo risultato non lascia dubbi. Un bacio, buon we

    P.S. nonostante la lontananza fisica alcune persone le sento molto più vicine di quelle che mi vivono a 4 passi e trasmettono più calore di una stufa! Non sai quanto mi riconosco in queste parole!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. che dire hanno un aspetto invitante,brava!

    RispondiElimina
  3. Ciao Enza sono felice di sentire che l'umore e' migliorato. Brava hai fatto bene, ogni tanto ci vuole un po' di sano cazzeggio. Bisogna mandare tutti a quel paese e prendersi un po' di tempo per se stessi.

    Non ho ancora risolto con la macchina fotografica. Per adesso mi arrangio con quella dei miei che fa parecchio schifo quindi mi tocca passare ore al PC a mettere a posto le foto. Chissa' che dopo aver finito di pagare la parcella del dentista non riesca a trovare nel salvadanaio qualcosina anche per farmi una reflex :)))

    Certo che questi panini sembrano veramente strasoffici, l'ultima fotina e' meravigliosa. E poi quei nodini sono anche carinissimi esteticamente.

    RispondiElimina
  4. meravigliosi....posso uno?!

    RispondiElimina
  5. Che splendide creature, sti panini! Me li immagino con un'abbondante farcitura di Nutalla... mmmmmmmm...

    RispondiElimina
  6. mamma mia che bontà! complimenti! buon w.e.!

    RispondiElimina
  7. enza li faccio sicuro per la scuola quanti ne vengoo con questa dose???

    RispondiElimina
  8. grazie a tutte ragazze!

    @Trilli... ne vengono 12/14 pz... poi dipende da quanto li fai grandi!

    RispondiElimina