venerdì 20 gennaio 2012

Krapfen al forno ... a grande richiesta! :-)


Oggi nonostante il cielo uggioso e la pioggerellina sottile che ogni tanto viene giù mi sento bene.
Non che i miei pensieri siano scomparsi del tutto. Ma un sottile senso di benessere si sta facendo strada dentro di me. Ed io sto cercando di rimuovere tutti gli ostacoli che potrebbe incontrare sul suo cammino. Ed a volte basta davvero poco. Come il sorriso di una persona sconosciuta per strada. O due chiacchiere con qualcuno che è piacevolmente diverso da come pensavi. O un pò di sano e splendido shopping (un cappottino nuovo che avevo visto prima di natale e su cui ci avevo lasciato gli occhi... e un jeans stretto al punto giusto, che nonostante i kg in più ti fa sentire bella ^_^). O una mattinata di sano e puro cazzeggio su Fb...
Qualche tempo da c'è stata la settimana dell'infanzia... e come foto profilo ho impostato un'immagine della Regina Grimilde, e l'ho tenuta più a lungo del dovuto perchè mi sentivo così: un pò strega, un pò cattiva ed un pò regina... Poi per lavoro mi hanno chiesto una foto che mi rappresentasse... ed io ho scelto quella che vedete su nel mio profilo: è una foto in cui sorrido con le labbra e con gli occhi, orgogliosa della mia creazione... una torta che avevo relaizzato per me stessa, semplice senza troppi fronzoli ma calda, allegra e solare... con il mio fiore preferito... ed ho pensato di usarla anche come profilo sul social network. Bè, nel giro di 3 gg ho ricevuto centinaia di messaggi più o meno hot da parte di perfetti sconosciuti... la cosa mi ha fatta decisamente ridere... però ammetto che la mia autostima ne ha guadagnato punti. E su questo ci ho scherzato su con le mie amiche e con i pochi maschi intelligenti che mi ritrovo come amici! ;-)
I lievitati lo sapete sono una delle mie grandi passioni in cucina ... nulla da più soddisfazione di vedere un impasto prendere vita sotto le tue mani, trasformarsi e gonfiarsi in forno per poi lasciare un delizioso profumino in casa tua.
Di ricette di krapfen al forno ne ho provate tante... ma non mi soddisfacevano mai: erano sempre più panosi che soffici e fragranti ... poi ho trovato quest'altra su Cook e mi sono convinta a provarla. Ed in effetti ne è valsa la pena: il risultato è ottimo, la pasta è morbida, profumata al punto giusto con una pellicina corposa ma morbidissima... ^_^
La foto del krapfeen che ho pubblicato in anteprima su Fb ha fatto furore... e quindi visto il grande interessa ho deciso di pubblicarla subito.
Come sempre ho messo mano alla ricetta e l'ho modificata in base alla mia esperienza.


Ingredienti:

200 gr di farina manitoba
250 gr di farina 0
50 gr di farina di riso
25 gr di fecola
15 gr di lievito
50 gr di uova intere
100 gr di tuorli
5 gr di sale
175 gr di latte fresco
25 gr di latte in polvere
50 gr di burro
50 gr di zucchero
Io ho lavorato col Ken, frusta a spirale, ma è fattibilissimo anche a mano. ;-)
Nella ciotola dell'impastatrice ho messo le farine, il latte in polvere, il lievito e lo zucchero... ho aggiunto un pò di latte e ho comicniato a far girare... ho aggiunto i tuorli e le uova intere (gli ho dato una rigiratina con la forchetta per amalgamarli) ... ed ho lasciato lavorare... quando l'impasto cominciava ad esser bricioloso ho aggiunto il sale e il latte rimanente a filo... l'impasto si rapprende quasi subito: a me ha incordato in meno di 10 minuti. Solo a questo punto ho aggiunto il burro morbidissimo ed a pezzetti piccoli... vale sempre la regola di aggiungere il successivo solo quando il precedente si è ben amalgamato.
Ho lasciato riposare l'impasto per 10 minuti e poi l'ho trasferito in una ciotola capiente, chiuso con cellophane e messo in frigo.
L'aggiunta del latte in polvere l'ho fatta per avere una mollica soffice e delicata, ma potete tranquillamente sostituirlo col latte intero... ricordatevi sempre però di aggiungerlo poco per volta per non smollare l'impasto.
La mattina dopo (a circa 12 ore di riposo) l'ho tirato fuori e si presentava benissimo: gonfio, vellutato al tatto e corposo.

L'ho lasciato ambientare per un'oretta circa e poi con delicatezza l'ho tirato ad uno spessore di 1,5cm, l'ho lasciato riposare giusto 10 minuti per evitare l'effetto elastico... ed ho ritagliato i krapfen con un coppapasta tondo... la pasta che è avanzata l'ho reimpasta con delicatezza, lasciata riposare mezz'ora e poi ho formato dei semplici panini tondi.
Ho lasciato riposare i Krapfen sulla teglia per circa un paio d'ore, nel forno spento ma con la lucina accesa ed una bacinella di acqua calda sul fondo.
vanno infornati a 180° per circa 15/20 minuti: io mi sono allontanata un attimo e son venuti troppo dorati... quindi fate attenzione!

Detto questo... vi auguro un buon weekend... e vi ricordo che la prossima settimana sarò presente a SposiMaNonSolo, presso il centroagrolimentare di salerno, con dei workshop di cake design... se siete interessati potete richiedere info qui: 081 3426311 - 338 766 5800 oppure qui: cakedesignsalerno@gmail.com
E se anche non siete interessati a seguire il workshop, passate a farmi un salutino... sarei davvero felicissima di poter dare un volto a tante persone incontrate qui sul web. :-)

18 commenti:

  1. avevi ragione enza c'è scritta la proporzione latte in polver ee non ....però lo devo trovare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahaha sono svampita ma non stonata!

      Elimina
  2. oh mamma mia ma sono spaziali!!!!!!!!!!!li segno!!!!!complimenti Enza!!!

    RispondiElimina
  3. mamma mia che buoni!!! ce n'è uno per me?

    RispondiElimina
  4. belli belli, buoni buoni....li faccio di sicuro a breve!!!
    Il krapfen anche al forno è godurioso ^__^
    baciotti cara!!!

    RispondiElimina
  5. alla fine hai optato per la ricetta giusta ma aspettiamo le altre ^.^ buonissimiiii

    RispondiElimina
  6. Si anche a me piace la foto del tuo profilo...si vede che sei orgogliosa della tua creazione...giustamente poi :)
    Enza sai che ammiro i tuoi lievitati, sono sempre favolosi...sembrano così soffici, leggeri e profumati. Sei una maga :-))
    In bocca al lupo per il workshop.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara! sei sempre gentilissima! :-)

      Elimina
  7. Adoro i krapfen, il mio cruccio è quello di non aver mai provato a farli,un po' perchè di solito trovavo solo ricette di krapfen fritti e un po' perchè altrimenti è un casino...potrei mangiarne fino a stare male...ma la tua ricetta mi sembra davvero ottima, non posso sentirne il sapore ma ad occhio sembrano davvero buoni...così soffici e poi sono al forno...li provero' sicuramente!Complimenti per il tuo blog...mi sa che passero' spesso a trovarti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti dirò... la prossima volta che li faccio voglio pennellarli con un pò di albume sbattuto e cospargerli di zucchero semolato! ;-) .... per renderli quanto più possibile simili ai fritti!

      Elimina
  8. devono essere buonissimi, si vede che sono soffici

    RispondiElimina
  9. Ciao!Passavo di qui per caso e rimasi molto ben colpita:)
    Proverò sicuramente a farli con la tua curatissima ricetta,ho solo tre domande: hai usato il lievito secco? Le uova quante sono?Per la farina si può decidere se mettere 50 gr di quella di riso o 250 gr di quella 00,è giusto? Grazie sin da ora:)Marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao marta...io uso sempre lievito di birra fresco... di quello secco non mi fido...
      le uova vanno pesate... all'incirca sono 4... per
      la farina si, se nonhai quella di riso la sostituisci!

      Elimina